Kyūdō – Il tiro con l’arco

Il Kyudo, il tiro con l’arco giapponese, è tra le più antiche e nobili discipline tradizionali giapponesi.

In esso si riflettono le più importanti dottrine morali, filosofiche e religiose del Giappone (Shintoismo, Confucianesimo, Buddhismo), pertanto la via dell’arco deve essere considerata un metodo di realizzazione spirituale. Inoltre nel Kyudo è perfettamente espressa l’essenza della più autentica cultura giapponese con le quattro nozioni di bellezza che la caratterizzano:

  • MIYABI (eleganza)
  • MONO NO AWARE (sensibilità per le cose)
  • WABI (calma profonda)
  • SABI (sobrietà, purezza)

Certamente il Kyudo non può essere considerato uno sport. D’altronde la pratica di quest’Arte non consiste nel tirare semplicemente una freccia né cogliere il bersaglio a tutti i costi. Il praticante di Kyudo si inserisce in una vera e propria azione rituale scandita dalla respirazione in cui arco, tiratore e bersaglio sono una cosa sola. Per raggiungere questo risultato occorre realizzare la perfezione nella forma del tiro e, al tempo stesso, coltivare la purezza della mente, dal momento che l’arco, come un sismografo, rivela anche le più piccole emozioni e turbamenti. Il praticante di Kyudo deve sforzarsi di ricorrere ad una energia diversa da quella muscolare per tendere l’arco, e farà ciò con l’ausilio della respirazione profonda.

Contatti e informazioni per la pratica del Kyudo

Kyudo Gruppo maschile Junichi Yamamoto
339.53.53.150

Kyudo Gruppo femminile Salvatore Mergè
06 58.98.322