Gli oggetti storici

Alcuni oggetti di  proprietà dell’ARK, costituenti parte del suo patrimonio, come testimonianza dei molteplici rapporti intessuti, nel tempo, con il Giappone.
Poiché gli oggetti stessi sono particolarmente interessanti per la loro rarità, bellezza, origine, provenienza e fattura, l’ARK ritiene opportuno contribuire alla conoscenza storico-culturale del mondo giapponese rendendo partecipi i cultori e gli amatori delle Arti dell’Estremo Oriente dell’esistenza di tali oggetti.

Coppia Daisho di spade, in raffinato legno pregiato e firmate, regalate al Dott. Procesi da un allievo dell’Accademia, Luca Raggi.

Katana del 1600 fabbricata da un noto artigiano giapponese, acquistata dal Dott. Procesi dalla collezione dell’amico Dott. Sergio De Giorgio. Tsuba ageminata con motivo di “crisantemo”, simbolo imperiale.

Katana fabbricata alla fine del XX secolo, nominata dal Dott. Procesi “Lady Murasaki”.
Tsuka-ito in pelle, Tsuba Musashi ageminata in oro.

Iaito (spade con lame in lega), di buona fattura, fornite dal Sig. Toyofuku, insegnante di Kendo nella città di Milano.
Di particolare importanza la Tsuba Musashi.

Iaito con lama in lega di ottima fattura, Tsuka-ito rivestita in pelle di “razza nera”. Fodero con “Mon” privato del Dott. Procesi.

Frecce appartenute a Yunichi Yamamoto Sensei della Hyogo Federation di Kobe, da lui scoccate nell’ultimo tiro prima di morire, a Roma nel 1978.
Le frecce, di fine fattura e con le penne di cigno bianche, sono state regalate al Dott. Placido Procesi nel 1979 dal figlio di Yamamoto Sensei e da Osamu Takeuchi Sensei come augurio per la fondazione di una scuola di kyudo a Roma.

Frecce di qualità pregiata con penne di aquila e asta in bambu a sezione esagonale regalate da Takeuchi Sensei al fondatore dell’Accademia Romana Kyudo.

Frecce d’onore donate al presidente e fondatore dell’ARK da uno stimato artigiano di Otsu, Sig. Okura. Le frecce hanno la caratteristica di avere 4 penne (due grandi e due piccole) anziché 3 e provengono da un particolare uccello giapponese, simbolo della fenice.

L’ARK, in occasione del conseguimento dell’VIII dan Hanshi di Hideya Nakano Sensei della Prefettura di Shiga ed allievo di Osamu Takeuchi Sensei, ha voluto farne a lui gentile omaggio

Specchio in metallo, regalo al dottor Procesi  dell’allievo Alessio Corazza

Dalla collezione di obi, la cintura tradizionale giapponese, del dottor Procesi.