Suzuki Mitsunari Sensei riceve il grado di Decimo dan

1987 Parigi. Suzuki Mitsunari Sensei nel Dojo di Jacques Normand.

Calligrafia di Suzuki Mitsunari Sensei

L’Accademia Romana Kyudo è lieta di partecipare al mondo del Kyudo italiano il grande onore di O Sensei Suzuki Mitsunari nell’aver ricevuto il grado di Decimo dan.

Una lunga storia è stata intessuta nel tempo tra O Sensei Suzuki Mitsunari e l’Accademia Romana Kyudo e particolarmente nel rapporto di stima e amicizia reciproca con il nostro sempre amato Presidente Placido Procesi.
L’ARK ha un grande debito di riconoscenza nei confronti di O Sensei per la formazione sapiente, per la possibilità della comprensione profonda del vero spirito di Kyudo, per la sua benevola attenzione costante alla crescita dell’ARK.
Grazie alle avvenute numerose occasioni di incontro di studio con O Sensei gli allievi e il Presidente, dottor Placido Procesi, hanno potuto usufruire degli esemplari insegnamenti di Kyudo da Lui generosamente elargitici e poter conseguire gradi di dan negli esami di Kyudo che molti allievi dell’ARK hanno sostenuto sotto il Suo giudizio.
Scorrono nella mente i molti ricordi ed episodi anche informali avvenuti negli incontri tra l’ARK e O Sensei Suzuki Mitsunari che hanno contribuito a farci amare progressivamente sempre di più il modno del Kyudo.

Indimenticabile nel 1987 la prima volta che l’ARK ha conosciuto Suzuki Mitsunari Sensei, a Parigi nel dojo dell’amico Jacques Normand.
L’ARK rimase così impressionata dalla maestria della tecnica di O Sensei Suzuki Mitsunari, ma soprattutto dallo stile e dall’eleganza dei tiri, al punto tale che essi rimasero, e rimangono, un imprinting imprescindibile per la nostra scuola.
Inoltre, furono molto importanti i colloqui numerosi intercorsi fra il dottor Procesi e O Sensei, dopo la pratica e durante le cene, dove il Dottore evidenziava la sua visione per un Kyudo come Arte Tradizionale; egli raccomandava sopra ogni cosa che la fonte e la gestione dell’insegnamento del Kyudo fossero sempre provenienti dal Giappone, come garanzia e tutela del vero spirito originario dell’Arte.
Istanze che, come ricordiamo, furono prese molto in considerazione da Suzuki Mitsunari Sensei e maggiormente approfondite nei successivi incontri: sempre nello stesso anno con la partecipazione dell’ARK al seminario europeo tenutosi ad Amburgo, poi nel 1988 a Joy-en-Josas, presso Versailles (Parigi), dove Suzuki Mitsunari Sensei era capo commissione e tutti i membri della delegazione ARK conseguirono il I dan.

Nel 1989 l’ARK ebbe il grande privilegio di ricevere, per un seminario privato, a Roma nel proprio dojo, O Sensei. Tutti gli allievi poterono così usufruire di insegnamenti e correzioni personali, rafforzando la base e la propria pratica del Kyudo.
In seguito l’ARK ebbe l’opportunità di incontrare e sostenere esami con O Sensei ogni anno nell’ambito dei Seminari europei organizzati dall’EKF.
Nell’aprile del 1995 il dottor Placido Procesi e 5 allievi dell’ARK effettuarono la prima visita in Giappone, potendo rincontrare dopo molti anni Colui che diede il primo impulso per la nascita dell’ARK: Osamu Takeuchi Sensei.
In quell’occasione, il dottor Procesi, con Takeuchi Sensei e Suzuki Sensei, venuto apposta per partecipare all’incontro, misero a punto i problemi e i programmi per la crescita futura dell’ARK.
Seguirono poi ancora per gli allievi dell’ARK negli anni successivi incontri con O sensei in vari ambiti come i seminari e gli esami, sia in Europa sia in Giappone.
Purtroppo la calda corrente di simpatia e di stima fra Suzuki Mitsunari Sensei e il dottor Placido Procesi fu fatalmente interrotta per la morte del dottore avvenuta l’11 ottobre 2005.
L’ARK ringrazia ancora O Sensei per il suo aiuto prezioso, che resterà nella nostra memoria per sempre.

Giugno 2013